Harp Stories/ Storie d’arpa Seminary

harp stories.PNG

Seminario “Storie d’Arpa nell’Improvvisazione” ©

Introduzione

Il progetto didattico si propone di integrare le tradizioni popolari ed audio-tattili a quello tradizionale – classico utile allo studente per un eventuale ammissione in un Conservatorio, un approfondito studio ed assimilazione negli aspetti improvvisativi utilizzati nella storia dell’arpa in vari luoghi del Mondo in vari periodi storici. 

Seminary “Harp Stories in Improvisation” ©

Introduction

The educational project aims to integrate the popular and improvisational traditions to the traditional – classical one useful to the student for a possible admission to a Conservatory, a thorough study and assimilation in the improvised aspects used in the history of the harp in various places of the World, in various historical periods.

Struttura corso

Il percorso didattico alterna due sezioni:

  • Introduzione Storica e di analisi all’ascolto: attraverso un’introduzione contestuale storica e di ascolto (*) si darà modo agli studenti di trovare affinità, differenze, qualità strutturale dei brani e timbriche di ogni elemento proposto per sviluppare una conoscenza critica della musica d’arpa nel mondo dell’improvvisazione
  • Conoscenze teoriche e applicazioni pratiche: ogni lezione sarà anticipata da una spiegazione teorica seguiranno subito specifiche esercitazioni di classe individuali e di gruppo.

Course structure

The educational path alternates between two sections:

  • Historical introduction and listening analysis: through a historical contextual introduction and listening (*) students will be able to find affinities, differences, structural quality of the pieces and timbres of each element proposed to develop a critical knowledge of music ‘harp in the world of improvisation
  • Theoretical knowledge and practical applications: each lesson will be anticipated by a theoretical explanation will immediately follow specific exercises of individual class and group.

Obiettivi

Il corso ha l’obiettivo di arricchire il linguaggio classico di sfumature artistiche, tecniche e di competenze storiche e moderne che diano ulteriore e spessore alla sua storica ed importante tradizione.

Ogni studente svilupperà competenze individuali e di gruppo a seconda del livello di partenza che diano risalto alle competenze acquisite e che arricchiscano il proprio repertorio di brani con sfumature tecniche ed abilità di arrangiamento estemporaneo più approfondite.

Objectives

The course aims to enrich the classical language, artistic nuances, techniques and historical and modern skills that give further and thickness to its historical and important tradition.

Each student will develop individual and group competences depending on the starting level that emphasize the skills acquired and that enrich their repertoire of pieces with technical nuances and arranging skills, more detailed extemporaneous.

Durata

I contenuti didattici sono più efficaci se utilizzati ed assimilati all’interno di un corso scolastico annuale e per livelli di studio, ma possono esser anche scorporati in tre moduli per abilità (ritmiche, melodiche ed armoniche).

Sarà l’amministrazione a decidere la durata e le modalità di esposizione dei moduli e del materiale didattico del corso.

Contenuti didattici storici tratti dal Libro “Storie d’arpa nell’improvvisazione”

*ascolti ed analisi di brani sono correlati ai periodi storici relativi, presto disponibile nell’area learning di questo sito. 

Duration

The didactic contents are more effective if used and assimilated within an annual school course and for study levels, but they can also be separated into three modules for abilities (rhythmic, melodic and harmonic).

It will be the administration that decides the duration and the modality of exposition of the modules and the didactic material of the course.

Historical didactic contents taken from the book “Stories of harp in improvisation”

* Listening and analysis of songs are related to relative historical periods, soon available in the learning area of this site.

 

Cos’è un Arpa?; Analisi della prassi esecutiva estemporanea nella Storia dell’Arpa;

Capitolo I: Ritmo

La sovrapposizione tra chiamata-risposta nell’interlocking (ritmi incrociati)

Time line asimmetrico

Arpa in sud America: La colonizzazione degli spagnoli

Buzzing (rumore di fondo) la distorsione del suono puro dell’arpa

Forme musicali ed improvvisazione in Africa

Perfoming practices da solisti e in gruppo

Capitolo II: Melodia

Modi : Il sistema Modale Greco

Ministrels, trovatori e giullari

Francesi

Irlanda

Improvvisatori nomadi: I Viggianesi

L’arpista poeta: letteratura e musica vocale

Capitolo III: Armonia

Ars nova

Il Rinascimento

La villanella cinquecentesca

Il Cinquecento

Il madrigale e la nascita dell’Opera

L’arpa ne”l’Orfeo” di Monteverdi

Spagnoli e portoghesi: il Barocco

L’arpa ad una fila di corde dagli uncini alle forchette

Capitolo IV: Arpa Jazz (facoltativo)

La Storia dell’ Arpa Jazz dalle orchestre nei musical Al Free Jazz

Broadway

Harpo Marx; Casper Reardon; Adele Girard; Dorothy Ashby; Alice Coltrane;

Conclusione: l’Arpa nel Jazz o il Jazz nell’Arpa?

to read the Index in english go in the page Harp Stories in the Improvisation

 

Pratiche d’insegnamento tradizionali e di prassi estemporanea esecutiva:

Traditional teaching practices and extemporaneous executive practice:

Sezione Alfabetizzazione tradizionale ed audio tattile:

  • Lettura a prima vista di un brano con notazione musicale tradizionale, o per mezzo di sigle, la difficoltà sarà definita a seconda del livello tecnico, armonico ed esperienziale dello studente.

Traditional Literacy and Tactile Audio Section:

  • Reading at first sight of a piece with traditional musical notation, or by means of abbreviations, the difficulty will be defined according to the technical, harmonious and experiential level of the student.

Sezione Abilità tecniche:

  • Utilizzo di tecniche di base od avanzate sull’arpa con metodologie flessibili “New way to Harping©” (diteggiature, arpeggi, accordi, armonici, trilli, dinamiche, effetti timbrici o d’espressione, glissati ecc.)
  • Enarmonia estemporanea F.E.P.A. or F.E.L.A. Technique

Section Technical Skills:

  • Use of basic or advanced techniques on the harp with flexible methodologies “New way to Harping ©” (fingerings, arpeggios, chords, harmonics, trills, dynamics, timbric or expression effects, glissati ecc.)
  • Fast Enharmony F.E.P.A. or F.E.L.A. Technique

Sezione Abilità individuali

  • Corretta comprensione dei contenuti didattici e della loro applicazione tecnica
  • Abilità improvvisative individuali nello sviluppo di un brano a seconda del livello tecnico nelle varie forme espositive (costruzione delle sezioni melodiche ed armoniche, espressive e della dinamica)
  • Memorizzazione strutturale dei brani o di pattern prefissati e capacità di proporre lo stesso brano nei vari stili proposti.
  • Sviluppo della creatività compositiva, musicale, ed espressiva di ogni studente

Individual Skills Section

  • Correct understanding of the didactic contents and their technical application
  • Individual improvisation skills in the development of a piece according to the technical level in the various display forms (construction of melodic and harmonic sections, expressive and dynamics)
  • Structural memorization of the pre-set pieces or patterns and ability to propose the same piece in the various styles proposed.
  • Development of the compositional, musical and expressive creativity of each student

Sezione Abilità di gruppo

  • Comprensione del ruolo nel gruppo (ruolo: solistico, ritmico, armonico, d’ornamentazione e d’improvvisazione nelle sezioni relative, relazione solista-gruppo, applicazioni dinamiche estemporanee durante la conduzione del gruppo o anche senza conduttore)
  • Contare i moduli ritmici o le sezioni durante l’esecuzione in gruppo

Group Skills Section

  • Understanding of the role in the group (role: solo, rhythmic, harmonic, of ornamentation and of improvisation in the relative sections, soloist-group relationship, dynamic extemporaneous applications during group management or even without conductor)
  • Count rhythmic modules or sections during group play for each student

Sezione Abilità Ritmiche:

  • Sviluppo della relazione tra canto e accompagnamento strumentale attraverso la suddivisione per battute del brano e la sovrapposizione di pattern cantati e melodici armonici allo sviluppo dell’intera struttura.
  • Studio di pattern ritmici applicati a brani tradizional-popolari (ritmi tradizionali, time-line asimmetrici o sud americani)
  • Applicazione di elementi esterni percussivi o distorsivi applicati sullo strumento (cordiera) oppure sugli arti dei musicisti (buzzing, rumori di fondo)

Pratiche ritmiche d’insieme per lo sviluppo della relazione solista-gruppo

Rhythmic Skills Section:

  • Development of the relationship between singing and instrumental accompaniment through the subdivision by bars of the piece and the overlapping of harmonious sung and melodic patterns to the development of the whole structure.
  • Study of rhythmic patterns applied to traditional-popular pieces (traditional rhythms, asymmetric time-lines or South American rhythms).
  • Application of external percussive or distorsive elements applied on the instrument (tailpiece) or on the limbs of the musicians (buzzing, background noises).
  • General rhythmic practices for the development of the soloist-group relationship

Sezione  Abilità melodiche:

  • Metodi per la Trascrizione di melodie tradizionali
  • Studio dei modi o scale modali e l’applicazione su brani o cadenza
  • Come ornare una melodia (targeting, mordenti, ottave)

L’arpista poeta: letteratura e musica vocale viggianese ed estera

Melodic skills section:

  • Methods for Transcription of traditional melodies
  • Study of modal ways or scales and the application on tracks or cadence
  • How to decorate a melody (targeting, biting, octave)
  • The poet harpist: literature and vocal, viggianese and foreign music

 

Sezione Abilità Armoniche

  • Ear traning e memorizzazione di strutture armoniche
  • Uso ed utilizzo di conoscenze armoniche di base o avanzate
  • Utilizzo di tecniche per l’arrangiamento in vari stili tradizionali e moderni

 

Harmonic Skills Section

  • Ear traning and storage of harmonic structures
  • Use and use of basic or advanced harmonic knowledge
  • Use of arrangement techniques in various traditional and modern styles

 

Vanessa D’Aversa Teacher CH.I.S. 

© “Storie d’arpa nell’improvvisazione” – “Harp Stories in the improvisation”

Ogni riproduzione dello stesso tipo di applicazione didattica dei corsi e seminari organizzati e pubblicati da Vanessa D’Aversa è espressamente vietata per diritti intellettuali e di copyright

Any reproduction of the same type of didactic application of the courses and seminars organized and published by Vanessa D’Aversa is expressly forbidden for intellectual and copyright rights

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...